MMM Tour

Le sedi

Il percorso che collega tra loro i sei musei del circuito Messner Mountain Museum rappresenta un viaggio attraverso le callate e i paesaggi del Sudtirolo, da oriente a occidente, dai profili frastagliati delle Dolomiti alla vetta biancheggiante dell'Ortles. Visitarli tutti, dal primo all'ultimo, permette di conoscere a fondo l'universo della montagna in ogni sua sfaccettatura. I percorsi di avvicinamento alle singole sedi, così diversi tra loro, sono parte integrante dell'esperienza unica che la visita ai musei MMM rappresenta.

Nell'arco di un'unica giornata, partendo dal MMM Firmiano, il cuore del MMM, è possibile raggiungere i due musei in val Venosta: l' MMM Juval (Castelbello) e l' MMM Ortles (Solda). Firmiano e Juval sono raggiungibili, oltre che con l'automobile, anche con i mezzi pubblici. In entrambi i casi, dalle stazioni ferroviarie di arrivo, a fondovalle, si dipartono dei percorsi segnati per una passeggiata in mezzo al verde che porta fin sulla soglia dei rispettivi castelli.
Per raggiungere l' MMM Dolomites, da Bolzano un percorso panoramico conduce attraverso le valli e i passi dolomitici fino a Cibiana di Cadore. Anche qui, l'ultimo tratto del percorso può essere coperto a piedi: un sentiero nel bosco porta alla cima del Monte Rite (2181 m.). I MMM situati nella parte più orientale della provincia di Bolzano si trovano entrambi in val Pusteria si tratta del MMM Ripa, che ha sede nel castello di Brunico, e del MMM Corones, a Plan de Corones

MMM Tour

Scoprire i sei musei del circuito MMM significa scoprire le meraviglie paesaggistiche del Sudtirolo.Reinhold Messner

Qualunque sia il modo in cui ti sposti – in pullman, in macchina o in sella a una bicicletta, in compagnia oppure in solitudine – i sei musei del circuito MMM possono diventare le tappe di un viaggio affascinante attraverso il Sudtirolo. Bastano dai quattro ai sei giorni per conoscere non solo le meraviglie dei musei che Reinhold Messner ha dedicato all'universo della montagna ma anche le specialità gastronomiche delle valli principali e i paesaggi mozzafiato che questa terra riserva ai suoi visitatori, dal massiccio dell'Ortles, che è la cima più alta del Tirolo storico, alle Dolomiti dichiarate patrimonio dell'umanità dall'Unesco.